Sui fatti accaduti a Livorno

Sui fatti accaduti a Livorno

Di tanto in tanto, l'Assessore Sadegholvaad dovrebbe ricordare che il silenzio è preferibile a dichiarazioni di qualunque tipo.

Si è appena avventurato nel ricordare le a suo dire: "reazioni scomposte" del MoVimento 5 Stelle a Rimini, in occasione della pioggia che nel 2013 causò l'annegamento di una donna nella sua abitazione.

Bene, considerato che a quel tempo ero Capogruppo del MoVimento, voglio ricordare all'Assessore che, nonostante la magistratura in merito non abbia ancora rilasciato notizie pubblicamente, durante il suo mandato di Assessore alla Protezione Civile, l'Amministrazione Comunale era inadempiente, per non avere redatto e approvato entro il termine utile e in Consiglio Comunale il Piano delle Emergenze imposto dalla legge, e che questo rappresenta, a prescindere dall'azione o meno della magistratura, un reato per omissione in atti d'ufficio.

Peraltro, considerato che a suo tempo la Procura riminese ha aperto una indagine per omicidio colposo, questo fatto grave dovrebbe già essere stato analizzato dal Magistrato competente.

Invito quindi l'assessore a dedicarsi al proprio al lavoro e a rimanere in doveroso silenzio, si limiti alla commemorazione delle vittime e pensi a svolgere il proprio dovere. Non si avventuri appunto, in odiose strumentalizzazioni proprio perché, in prima persona, è come minimo storicamente responsabile di omissioni gravi nell'espletamento delle proprie funzioni in materia di Protezione Civile.

Luigi Camporesi

Obiettivo Civico

Obiettivo Civico

Leave a Reply

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close